L'ultime ricette

02/10/14

Torta al cioccolato, pere e amaretti

Raramente preparo le torte al cioccolato solo per il fatto che divine come sono, diventano irresistibili tentazioni per la linea. Ma quando ho visto questa torta in una rivista per i dolci, non ci ho pensato due volte per prepararla perché so quanto vanno bene insieme il cioccolato, gli amaretti e le pere. Qui il link per un altra mia torta con gli stessi ingredienti.
In questa versione della
                                          Torta al cioccolato, pere ed amaretti,

le pere ammorbidite con il liquore, conferiscono la cremosità all’interno della torta, e l’aggiunta degli amaretti sia dentro che sopra, oltre la fragranza in più, danno anche la croccantezza. Un ottimo dessert, migliora la sua gustosità se conservato in frigo almeno per una notte prima di essere servito.

Ingredienti per una tortiera di 26 cm di diametro:
  • cioccolato fondente, cacao min. al 70%, 200 g
  • pere, 700 g
  • amaretti, 130 g
  • burro, 100 g + 60 g 
  • farina, 200 g 
  • lievito per dolci, 10 g
  • uova, 4
  • zucchero, 100 g
  • liquore amaretto o vino bianco moscato, 200 ml

Procedimento:

1. Sbucciare le pere,  privarle dei semi e del torsolo e tagliarle a quarti.
Cuocerle a fuoco vivace in un tegame senza sovrapporle unendo lo zucchero e il liquore per circa 10 minuti o fin quando il liquore sarà evaporato.
2. Sciogliere il cioccolato a bagnomaria o in microonde insieme a 100 g di burro a pezzi. Lasciare raffreddare.
3. Sbattere il restante burro con lo zucchero ed i tuorli d’uovo per ottenere una crema chiara, poi aggiungere il composto di cioccolato.
4. Aggiungere metà degli amaretti sbriciolati finemente continuando ad amalgamare gli ingredienti con una spatola a mano.
5. Unire la farina ed il lievito setacciati insieme, ed infine gli albumi precedentemente montati a neve.
6. Imburrare ed infarinare una tortiera con il fondo sganciabile, versare metà del composto sul fondo, adagiare le pere sistemandole una accanto al’altro a raggiera senza sovrapporte fino a coprire tutto il fondo. Infine ricoprire le pere con il restante composto e gli restanti amaretti sbriciolati sopra.
7. Infornare a 180° in forno preriscaldato, modalità statica, per circa 40 minuti.
8. Far raffreddare bene la torta e se si vuole spolverizzarla con cacao o zucchero a velo.
Nota:
1. Con passare del tempo la torta diventa più umida e ancora più buona.
2. Ho preparato la torta nella teglia di d = 24 cm, quindi ho messo 25 % degli ingredienti in meno.
Un saluto e un abbraccio a tutti che passate da qui, ciao!

27/09/14

Polpette di tonno al forno per aperitivo/finger food

Anche se siamo all'inizio dell'autunno, le belle giornate chiedono ancora dei pasti semplici e leggeri. Deliziose e light, le polpettine di tonno cotte al forno sono le protagoniste in questa ricetta. Facilissime e veloci da preparare, oltre che un gustoso primo piatto (insieme agli spaghetti al sugo di pomodoro) o come un secondo piatto (insieme al insalata fresca), le polpette di tonno sono ottime anche come aperitivo-finger food (magari accompagnate con una buonissima salsa al pomodoro e basilico o salsa di sesamo).

Ingredienti:
  • tonno sott'olio (ben sgocciolato), 200 g
  • ricotta fresca, 200 g
  • parmigiano grattugiato, un cucchiaio colmo
  • pangrattato, due cucchiai 
  • prezzemolo tritato, un cucchiaio
  • pepe
  • olio extravergine d'oliva, q.b.
Procedimento:


1. Mescolare bene insieme il tonno un pò sminuzzato con la ricotta, aggiungere un po' di pepe, il prezzemolo tritato, il parmigiano e il pangrattato.
2. Lavorare bene gli ingredienti e formare delle piccole polpette o delle crocchette, posandole sulla teglia foderata con carta forno e poi versarvi sopra qualche goccia d’olio.
3. Mettere in forno scaldato a 200° 10 minuti per lato e infine 5 minuti sotto il grill.
4. Servire tiepide o fredde accompagnate con salsa al pomodoro e salsa al sesamo.
Alla prossima amici, ciao e buon weekend!

19/09/14

Tonno al forno alla maniera siciliana

Il pesce durante le belle giornate di sole è un alimento da sfruttare al massimo, in tutte le sue declinazioni e varietà di ricette di antipasti, primi piatti e secondi, sempre squisite e salutari. Anche il tonno fresco è un ingrediente saporito, con cui possiamo sbizzarrirci in cucina per creare ricette light e veloci.
I tranci di tonno fresco si ricavano tagliando delle fette abbastanza spesse dai filetti del pesce. Si possono marinare prima della cottura, per insaporire ulteriormente la carne, oppure è possibile semplicemente ungerli con un filo di olio extravergine di oliva. Si può cucinare sul barbecue, fritto in padella, cotto al forno o grigliato con il grill del forno.
Oggi la ricetta per la cottura di tonno fresco al forno alla maniera siciliana. Vi mostro come ho cucinato il tonno fresco in forno partendo dalla ricetta tradizionale ma modificandola un po', cioè i tranci di tonno l'ho inseriti nel forno insieme alla loro marinatura. Il risultato è davvero ottimo, si otterrà un trancio di tonno molto gustoso e aromatico.

Ingredienti: 
  • tonno fresco, 420 g
  • metà di una cipolla, 
  • prezzemolo, basilico, origano, q.b.
  • alloro, uno piccolo
  • aceto di vino, 1/2 cucchiaio
  • olio di oliva, 50 ml
  • sale e pepe, q.b.
Procedimento: 

1. Preparare marinatura con olio, aceto, cipolla tritata insieme a mezzo cucchiaio di prezzemolo e mezzo di basilico, un po’ di origano, pepe abbondante e una foglia piccola di alloro.
2. Pulire ed asciugare il tonno e metterlo a marinare per due ore, rigirandolo spesso.
3. Trasferire il tonno con la sua marinata nella teglia, poi spruzzarlo di sale.
4. Cuocerlo in forno caldo per 40 minuti rigirandolo spesso e bagnandolo con la marinata.
5. Servire il tonno nel piatto con il contorno scelto da voi. Io l'ho accompagnato con le patatine  e croccanti ed insalata fresca.

Il mio forno è molto grande, cosi prima di infornare la teglia con i tranci di tonno ho messo quella con le patate, cosi ho preso due picconi con una fava consumando meno elettricità e guadagnando il tempo per la cottura.
Nota:
1. Il tonno, come tutti i pesci azzurri, è caratterizzato da moltissime proprietà nutritive. Vi troviamo infatti innumerevoli proteine e sali minerali come il ferro, il fosforo e il selenio, e inoltre la sua parte grassa è ricchissima di Omega 3.
2. Nella ricetta originale, la marinatura non si usa durante la cottura del trancio di tonno in forno. Io non volendo sprecare il gustoso composto delle spezie e olio, lo usato durante la cottura.
Alla prossima ricetta amici, ciao e buon weekend!

11/09/14

Lasagne estive al pesto genovese

Dopo le ultime giornate passate al mare, eccomi a pubblicare una ricetta ligure ma con il mio tocco personale. Semplice e rapida da fare, gustosissima e fresca, questa ricetta è un' ottima soluzione per le calde giornate d’estate.

Qualche giorno fa sono stata a cena da un' amica dove ho mangiato i Mandili' (fazzoletti) al pesto genovese. (n.b.: Le lasagne di misura più piccola a Genova si chiamano 'mandilli', cioè fazzoletti).


Ecco la sua ricetta x 2 persone:
Ingredienti per la pasta:

  •  farina 00, 250 g 
  •  uova, 2
  • sale, q.b.
  • acqua, q.b.

Condimento:

  • pesto genovese, q.b. (qui link)
  • pinoli tostati
  • yogurt bianco natural, q.b. 

Procedimento:
Disporre la farina a fontana sul tavolo aggiungendo le uova, il sale e un po’ di acqua sufficiente per l’impasto. Amalgamare bene il tutto, formare una palla e lasciarla riposare coperta 30 minuti circa.
Riprendere la pasta e tirare la sfoglia a macchina, tagliando dei rettangoli della misura desiderata. Se si vuole una pasta molto sottile, usare l'ultima misura della macchina della pasta, altrimenti andrà benissimo la penultima. Passare la pasta nella macchinetta fino ad esaurimento della stessa.
Portare ad ebollizione l'acqua, aggiungervi un paio di cucchiai d'olio al fine di evitare che le lasagne si attacchino tra di loro. Cuocere le lasagne per un paio di minuti. Scolarle lasciandole un po' più 'bagnate' utilizzando una schiumarola e ponendole in un piatto ovale nel quale sarà già stato messo il pesto genovese. Mescolare velocemente ... e buon appetito!.

Stessa ricetta con il tocco di Emily: 
Sporcare il piatto con il pesto, disporre sopra la lasagna cotta, spalmare il pesto genovese, cospargere i pinoli tostati e versare con un cucchiaino un po’ di yogurt al naturale sopra. Continuare così per 3-4 strati e servire ad ogni commensale … buon appetito!
Alla prossima ricetta, ciao amici!

28/08/14

Paté di melanzane e fagioli

Oggi pubblico la ricetta di un paté molto gustoso, molto sano, e di versatile uso in cucina. Scommetto che vi piacerà molto, e che dopo questa ricetta ne nasceranno altre simili, a volte con impiego di ingredienti come dire ...“improbabili” :) ma una cosa è certa, le ricette modificate saranno diverse ma anche il gusto del paté lo sarà. Per rendersi conto di quale ricetta è meglio, quella originale o quella modificata, di certo si devono provare tutte, allora cari miei amici lettori a voi la scelta.


Ingredienti per un vasetto di 300 g: 
  • 1 melanzana viola medio-grande, di circa 500 g
  • fagioli cannellini già cotti, 200 g (se confezionati, sciacquarli e scolarli prima di consumarli)
  • spicchio d'aglio, 1-2
  • noci tritate, 50 g (opzionale)
  • olio di gira sole od olio extravergine d'oliva ligure, 30 ml 
  • sale e pepe, a piacere
  • timo fresco o secco, q.b.

Procedimento: